Posts Tagged ‘curves’

The Fat and Soft Beauty of Japan

October 13, 2013

524988909fadb

Her mammaries are soft and bulky. They are meaty, and the cuteness of her Japanese features exudes sex. Is she a top executive in need of some love, or perhaps a high rank nanny, offering her goods?

She looks like she could be out of a manga or a anime, with her silky skin and pronounced curves.

Her breasts are 144cm, her waist is 85cm, and her hips are a nice 121cm. In inches that’s 57-33-48.

She shows you her big boobs. She gained weight recently, more flesh.

She wants to feed you. “Succhiami le tette, succhiami le tette,” she says.

You grab one giant boob and you pour it on your lips. The soft flesh drips into your mouth. You suck it in, milking her like a hungry teenager. You suckle her teat like a baby, slurping her copious milk.

You become a child again, nuzzling your face between her giant boobs.

Zia Carmela come Sabrina Salerno

February 26, 2011


(Photos are (c) of siliconefree.com – Please visit them for more!)

In una torrida estate romagnola, ero con mia zia Carmela in villeggiatura.

“Zia, fai come Sabrina Salerno in Boysboysboys, quand’e’ in piscina, che si tira su le tette nel reggiseno…”

“Ma cosa vuoi, le mie mammelle sono troppo grandi… ballano troppo”

“Meglio, cosi’ tutti le guardano,” dico io.

“Sai che ho notato che i bambini mi guardano le zinne? I bambini, e poi i vecchi di 70 o 80 anni. Chissa’ perche’…”

“Ci credo, io i miei amici non riusciamo a non guardarti, e mi piace quando cammini con le tette all’infuori di fronte ai vecchi del bar… madonna come guardano!”

“Sai che a volte ne scelgo uno e lo accontento… alcuni mi chiedono sempre di toccare, e cosi’ a volte gli faccio un favore…”

“Ma cosa chiedono?”

“Uno mi chiede sempre se mi puo’ palpare le cosce, ma la maggior parte vuole tastarmi il seno. Io non lo so… chissa’ perche’ sempre il seno, ho anche i fianchi molto grassi, non solo il seno…”

“Forse perche’ e’ talmente liquido che sembra una piscina piena di latte, come Poppea…”

“Ha ha, ma cosa dici… ma non e’ poi cosi’ enorme, mi sembra.” Si piego’ in avanti un po’, per mostrare la carne delle sue mammelle da latte.

“Zia, hai due montagne di carne al posto delle tette, te…”

“Ah!” mi sorrise, “ma dai… ascolta, va bene, vengo con te in piscina… a un patto pero’.”

“Evviva ziona!” esclamai mentre ancora parlava, nonostante il condizionale di fatto. Ero al settimo cielo. Sognai di vedere i vecchi bavosi mangiarsi con gli occhi le curve bovine della zia, mentre io le strizzavo le tette.

“Vengo con te in piscina, in bikini, solo se pero’ mentre scuoto le tette, tu puoi ti ci tuffi dentro, gridando “Mamma, mamma!”

“Si’! Si’!”

“E poi ti voglio spupazzare tutto, come una volta… tra le poccie e i miei fianchi… mi sono ingrassata…”

Mi sorrise con un misto di vergogna e eccitazione. I suoi capezzoli si indurirono un bel po’, sporgendo in fuori da dentro la vestaglia. Si piego’ in avanti, mostrando anche un ettaro delle sue cosce.

“Madonna, zia, come sei tanta… e d’altra parte, se non sei materna te,…”

“Davvero ti fai spupazzare dalla zia? Davvero?”

“Si’… certo…”

Carmela gongolo’. “Guarda che se poi mi chiami Mamma, io ti voglio nutrire, eh,” mi intimo’ con un sorriso da nobile matrona romana.

“Anche perche’ mi sono ingrassata…. guarda,” mi sussurro’ sporgendosi in avanti. Si apri’ la vestaglia mostrandomi il panorama delle sue enormi mammelle sostenute appena da un reggiseno veramente enorme, eppure insufficiente a contenere l’abbondanza delle sue forme giunoniche.

“E quindi, dicevo… se poi ti viene voglia di succhiare, puoi sempre succhiare la mia cellulite… o tirare fuori una mammella e iniziare a mungermi”

“Si’, si’, certo… come una mucca, una bella muccona!”

“Ha ha,” esclamo’ divertita, “ho tanto di quel latte… e glielo faccio vedere a Sabrina Salerno, che poi non ho mai capito cos’abbia di bello, ha poche curve, cosi’ magra poi…”

“Bella mucca, sei grassa come una mucca…”

Posso dire tutto a Zia Carmela, posso essere sincero. Lei ride e mi abbraccia. Puo’ sfamare un esercito. Vuole partorire.

E mentre si incammina, con tutta la sua cellulite ballonzolante, aggiunge, “e se i vecchi ti guardano, tu nasconditi tra le mie mammelle, e stringimele forte. Sono abbondanti ma sono molto grasse, liquide,… e poi mi piacciono le tue manine dentro la mia cellulite… sono cosi’ vellutate, caro!”

Mi immagino le facce dei vecchi, mentre vedono un adolescente succhiare il latte di una donna dai seni obesi come Zia Carmela.

Shake the big mountain of DirtyLittleDiva

October 6, 2010


Wouldn’t you want to reach over, grab that big fat mountain and shake it all over, just to see how fat and soft it is? It looks like a huge balloon of cellulite. If I were her lover I would lick her everywhere over there, thick thigh included. I would dive right there, where the hip meets the thigh, and grab that big pillow with both hands and rub it all over my head.

Or maybe it’s so big, round and fluffy it looks like a giant ball of dough that needs to be rolled out. Squeezed well. And then make a lot of good, excellent soft bread rolls, the kind with butter or olive oil inside. Oh, it’s good to have so much to play with. No lover will leave the table hungry.

Or perhaps she simply wants to mate with you, and is showing you curves you have never seen before. She is almost telling you her thighs got fatter and her buttocks fuller. Wouldn’t you want to reach over and shake those big mountains of beauty?

(photo is (c) dirtylittlediva.com)

Mucche che crescono alla pesa

March 22, 2010

(Image is (c) XLgirls.com)
Le giovani mucche si presentano alla pesa dopo il primo mese del programma di ingrassamento. Si notano gia’ notevoli miglioramenti e un entusiasmante fiorire di bellezza. La Mucca Alta sembra la piu’ promettente. Le sue cosce si sono rivestite di un elegante strato di cellulite, che non si vergogna a rigonfiarsi in prossimita’ dei fianchi. In aggiunta a cio’, le mammelle mostrano un pronunciato appesantimento, forse a causa della sua nuova dieta a base di burro e crema. La Dea Nera mostra l’ingrossamento delle sue cosce, ora ben ricoperte di grasso, mentre la Dea del Latte sfoggia l’imponenza delle sue tracimanti mammelle, incapace tuttavia di nascondere l’infelice stato delle sue gambe, sfortunatamente ancora magrissime. Infine, la Dea Bambina sorride dolcemente, enfatizzando la morbidezza dei suoi volumi, in cui gli slip non riescono a non affondare.
C’e’ ancora molto lavoro da fare, ma sembra che almeno una Dea si possa meritare il prestigioso titolo di Mucca.

Diamond in taqueria

February 15, 2010

Oggi in taqueria ho visto una che aveva un culo da infarto. Era una cavallona nera dalle gambe lunghe un chilometro e due cosce piene ticcie di carne. Aveva un fisico tipo Diamond, quindi non grassissima, ma con un culo molto sporgente. Quelle forme che mettono d’accordo tutti, amanti delle BBW e amanti delle magre.

L’ho vista solo di profilo. Era tutta cosce. Grosse, piene. Sebbene fossi di fianco potevo distintamente ammirarne i volumi rotondi, che riempivano ogni spazio a loro concesso dai jeans attillatissimi.
Sembravano due lunghi prosciutti insaccati. Ne ho osservato le forme, che partivano affusolate dalle ginocchia, e poi nella maniera piu’ armoniosa e delicata si ingrossavano sempre piu’ via via che si avvicinava al pieno della coscia, per poi ingrossarsi ulteriormenti attorno alla bulbosita’ della natiche. Che, nonostante tutto, riuscivano a risaltare e ad emergere sotto quel pieno d’orchestra.

Quando se n’e’ andata, tutti gli uomini presenti nel locale si sono girati. Giuro. E’ stato uno di quei momenti in cui tutti si e’ d’accordo.

(Photo is (c) mercedesbbw.com)


%d bloggers like this: