Archive for February, 2011

Zia Carmela come Sabrina Salerno

February 26, 2011


(Photos are (c) of siliconefree.com – Please visit them for more!)

In una torrida estate romagnola, ero con mia zia Carmela in villeggiatura.

“Zia, fai come Sabrina Salerno in Boysboysboys, quand’e’ in piscina, che si tira su le tette nel reggiseno…”

“Ma cosa vuoi, le mie mammelle sono troppo grandi… ballano troppo”

“Meglio, cosi’ tutti le guardano,” dico io.

“Sai che ho notato che i bambini mi guardano le zinne? I bambini, e poi i vecchi di 70 o 80 anni. Chissa’ perche’…”

“Ci credo, io i miei amici non riusciamo a non guardarti, e mi piace quando cammini con le tette all’infuori di fronte ai vecchi del bar… madonna come guardano!”

“Sai che a volte ne scelgo uno e lo accontento… alcuni mi chiedono sempre di toccare, e cosi’ a volte gli faccio un favore…”

“Ma cosa chiedono?”

“Uno mi chiede sempre se mi puo’ palpare le cosce, ma la maggior parte vuole tastarmi il seno. Io non lo so… chissa’ perche’ sempre il seno, ho anche i fianchi molto grassi, non solo il seno…”

“Forse perche’ e’ talmente liquido che sembra una piscina piena di latte, come Poppea…”

“Ha ha, ma cosa dici… ma non e’ poi cosi’ enorme, mi sembra.” Si piego’ in avanti un po’, per mostrare la carne delle sue mammelle da latte.

“Zia, hai due montagne di carne al posto delle tette, te…”

“Ah!” mi sorrise, “ma dai… ascolta, va bene, vengo con te in piscina… a un patto pero’.”

“Evviva ziona!” esclamai mentre ancora parlava, nonostante il condizionale di fatto. Ero al settimo cielo. Sognai di vedere i vecchi bavosi mangiarsi con gli occhi le curve bovine della zia, mentre io le strizzavo le tette.

“Vengo con te in piscina, in bikini, solo se pero’ mentre scuoto le tette, tu puoi ti ci tuffi dentro, gridando “Mamma, mamma!”

“Si’! Si’!”

“E poi ti voglio spupazzare tutto, come una volta… tra le poccie e i miei fianchi… mi sono ingrassata…”

Mi sorrise con un misto di vergogna e eccitazione. I suoi capezzoli si indurirono un bel po’, sporgendo in fuori da dentro la vestaglia. Si piego’ in avanti, mostrando anche un ettaro delle sue cosce.

“Madonna, zia, come sei tanta… e d’altra parte, se non sei materna te,…”

“Davvero ti fai spupazzare dalla zia? Davvero?”

“Si’… certo…”

Carmela gongolo’. “Guarda che se poi mi chiami Mamma, io ti voglio nutrire, eh,” mi intimo’ con un sorriso da nobile matrona romana.

“Anche perche’ mi sono ingrassata…. guarda,” mi sussurro’ sporgendosi in avanti. Si apri’ la vestaglia mostrandomi il panorama delle sue enormi mammelle sostenute appena da un reggiseno veramente enorme, eppure insufficiente a contenere l’abbondanza delle sue forme giunoniche.

“E quindi, dicevo… se poi ti viene voglia di succhiare, puoi sempre succhiare la mia cellulite… o tirare fuori una mammella e iniziare a mungermi”

“Si’, si’, certo… come una mucca, una bella muccona!”

“Ha ha,” esclamo’ divertita, “ho tanto di quel latte… e glielo faccio vedere a Sabrina Salerno, che poi non ho mai capito cos’abbia di bello, ha poche curve, cosi’ magra poi…”

“Bella mucca, sei grassa come una mucca…”

Posso dire tutto a Zia Carmela, posso essere sincero. Lei ride e mi abbraccia. Puo’ sfamare un esercito. Vuole partorire.

E mentre si incammina, con tutta la sua cellulite ballonzolante, aggiunge, “e se i vecchi ti guardano, tu nasconditi tra le mie mammelle, e stringimele forte. Sono abbondanti ma sono molto grasse, liquide,… e poi mi piacciono le tue manine dentro la mia cellulite… sono cosi’ vellutate, caro!”

Mi immagino le facce dei vecchi, mentre vedono un adolescente succhiare il latte di una donna dai seni obesi come Zia Carmela.

Squeezing the mountains of fat on Pear Bottoms’ buttocks

February 21, 2011


(photo is (c) mercedesbbwpears.com)

Pear Bottoms is endowed with very fat buttocks. Each one of them is 50 pounds of lard. 100% cellulite. She likes to eat the richest, most decadent foods: they all go down to her hips and very fat thighs. It’s like they are all offers for a very wide and fleshy Goddess of Fertility. Those warm cushions provoke only one thing: the desire to plant your semen inside such a fertile bed, surrounded by the softest opulence.

The compressed fat of a Diamond

February 12, 2011

(photo is (c) mercedesbbw.com)

The relatively lean shape of her arms and shoulder gives way to the sumptuous opulence of a true pear shaped home.
The big, bulging pillows of cellulite are pressed against each other. An easy way to show off the abundance of your fat. Diamond’s is incredibly pure on the lower half of her body.
The multiple layers of lard are proudly displayed in the wonderful expanse of her hips, as well as on the length of her thighs, magnificently decorated.

And the adept pays homage to such softness.

Oh infinite Pear Bottoms, Goddess at MercedesBBWPears…

February 8, 2011


(photo is (c) mercedesbbwpears.com)
O Dea infinita, graziami con la tua dote di carne e virtù. Graziami con il tuo peso, e la morbidezza dell’abbondanza. Oh Dea, graziami con i tuoi fianchi ingrassati, carichi di acqua. Mostrami ti prego quanto sono essi molli e soffici, profondi come un mare primordiale, il brodo grasso della vita. Tu mi nutri e mi sazi, Dea mia, e porti vita nella mie tenebre. Concedimi di mostrare la tua bellezza e il mio godimento agli occhi spenti dei piu’, affinche’ si convincano di quanto piacere tu puoi recare.

(Seriously consider joining mercedesbbwpears.com! It’s hard to see such curves all in one place!)

Asshley getting bigger and sexier

February 4, 2011

Madonna, ma pare a me o Asshley continua a ingrassarsi? Mi piacciono le cataste di grasso sui suoi fianchi.

Is it just me or Asshley is gaining, judging from those wonderful heaps of hips and molten cellulite decadently oozing from her thighs?

((c) of the incredible photo is BigBootyAsshley.com: please go join her website, she has incredible photos and videos, I can assure you! Trust me…)


%d bloggers like this: