Studiare con Zia Carmela

Ma Zia, pensavo dovessirmo studiare insieme…. ma con quelle tette, madonna… le sbatti sul tavolo come se fossero dei sacchi… sono grossissime, ah, le scuoti pure, mi fai vedere tutta sta carne cosi’… che mammellone da latte che hai, ma cosa sono piene? sembrano piene zeppe di latte e burro, quanto ne hai li dentro, forse devi essere munta come una mucca, sei tantissima… le tue tettone bovine si muovono tutte come dei bidoni di latte… bella, ecco togliti il reggiseno, ma allora sei una mucca, guarda la’ che poccie grasse che c’hai, sono degli ammassi di carne… quando ti stringi le tette si vedono le increspature di grasso, che bella donnona che sei. Piena zeppa di carne, ti ballano tutte le tette, quando poi le lasci cadere allora sembrano proprio due sacchi di carne, di quelli grossi e pesanti…. ma cosa fai le risbatti sul tavolo? ma siamo al mercato allora, bella grassona, tu cos’hai da offrire? un quintale di carne? Bene, allora dammi un po’ di quelle tette, 10 chili per favore. Voglio dieci chili di tette…

“Solo 10? Va bene, tanto qui come minimo ne ho quaranta di chili… perĂ² aspetta. Lei signore quante ne vuole? 8? Bene, allora 8 chili al signore. Prego, prima le succhi un po’. E tu giovinastro, allora quanta ne vuoi di carne? o vuoi anche il latte?”
“Voglio tutto quella carne e anche il latte”
“Ehhh, ma che ingordo… guarda che sono tanta, eh? Ti posso nutrire per anni con tutta ‘sta roba. E ti posso anche soffocare qui dentro…”
“Si, voglio soffocare succhiando le tue tettone materne…”
“Guardale bene prima, guarda se ti piacciono… ti piacciono cosi’ gonfie? aspetta che te le scuoto un po’….. ecco, guarda mo tutto quel grasso che rimbalza ovunque, guarda che morbidezza… sono abbastanza grasse? sono come dei cuscini di carne, due mammellone burrose colme di latte”
“Bella cicciona tettona, ziona grassa, ma che mucca da latte, fatti mungere, fatti strizzare quelle tette zuppe di latte, bella con tutte quel lardo, grassona tettona, che montagne di carne che hai, guardati mentre digiti al computer, guarda quella valle di lussuria tra i tuoi seni, fammi leccare, fammi leccare zia, fammi succhiare il tuo latte…”

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

One Response to “Studiare con Zia Carmela”

  1. lovefat Says:

    When will another Carmela story be ready?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: